Osho Inipi Circle: trasformare le Separazioni Fondamentali

PERCHE' PARTECIPARE AI GRUPPI?
 
L'intento di questi appuntamenti di gruppo è sviluppare assieme i semi di una nuova coscienza, individuale, ambientale e collettiva, che possano sbocciare nella ricerca interiore, nelle relazioni umane, nella società.
Con questo lavoro non si insegna come vivere meglio, come ottenere successo, come gestire i compromessi. Si vogliono riunire persone che siano pronte ad andare a fondo della verità, a emanciparsi da limiti, timori e catene. Proponiamo ricerca e sperimentazione di nuovi modelli di aggregazione, sistemici, di cooperazione e creatività. Sperimentiamo l'estensione cosciente dei limiti dell'empatia, fino a includere noi stessi, gli altri e la natura. E' una condivisione di strumenti di comprensione, salvaguardia e protezione dall'imposizione di modelli sociali e di consumo. E' educazione all'uso dell'intelligenza critica.  La meditazione non è abbastanza, senza amore e azione. Questi gruppi sono un invito per chi vuole essere il contagioso seme vivente del cambiamento, per chi si sente disposto ad attuare nella propria vita le trasformazioni che rendono possibile una rivoluzione interiore e il riflesso esteriore di questa.
Ognuno dei corsi può essere frequentato singolarmente. Ciò nonostante essi hanno un filo conduttore: una nuova visione olistica fondata sulla trasformazione delle separazioni. Durante i giorni dedicati a queste esperienze, si includono pratica e teoria, meditazione e divertimento, socialità e profondo contatto consapevole con la natura. E' previsto il rituale dell'Inipi, capanna sudatoria, la partecipazione al quale è a libera discrezione individuale. I corsi sono aperti a tutti; sono consigliati a chi si avvicina per la prima volta a questo tipo di esperienze così come agli operatori del settore. Sono di particolare beneficio per chi voglia apprendere le basi del lavoro comunitario e di gruppo, per chi vuole specializzarsi come Staff e assistenza, per insegnanti e terapisti. Ai partecipanti non sono richiesti requisiti, eccetto la propria totalità e sincero interesse.

LE SEPARAZIONI FONDAMENTALI

Continuiamo a credere di essere separati. Non lo siamo, neanche per un solo istante. Nonostante le tue credenze, sei uno con il tutto. Ma le tue credenze possono crearti incubi; sono destinate a farlo. Credere che “io sono separato” significa creare paura.
Osho, The Book of Wisdom, cap. 4, 14 feb 1979

Il riflesso di queste separazioni è particolarmente evidente nell’individuo e nella società attuale. Migliaia di anni di storia hanno creato sistemi di credenze e paure che risuonano dentro, che sono nell’inconscio collettivo. Come pesci nel mare, credere o meno ai condizionamenti non evita di venire bagnati dall’oceano inconscio che ci circonda. Ne risulta un essere umano contemporaneo profondamente separato; diviso da sé, corpo testa spirito. Diviso dagli altri, giudizio, costume, difficoltà di relazione. E tragicamente diviso dalla natura che lo circonda.
Osho ha individuato tre paure fondamentali: quella della pazzia, dell’orgasmo e della morte.

Nel nostro lavoro, abbiamo rilevato poi tre separazioni fondamentali: quella dal sé, dall’altro, dal pianeta. Noi stessi, gli altri e tutto l’ambiente circostante, siamo parte di un unico insieme: ciò che percepiamo come realtà. Questi elementi si allontanano l’un l’altro a causa delle percezioni e delle paure. In particolare, maggiore è la paura, più grande è la distanza che separa e frammenta gli elementi della realtà. Viceversa, minore è la paura, più le separazioni si riducono.

Tutte le separazioni devono essere lasciate andare. E ogni cosa che separa -pensieri, sensazioni, emozioni, tutti questi devono essere lasciati andare. Così rimane soltanto un'unità organica di coscienza.
Osho, "The last testament", vol. 4, 1985

OSHO INIPI CIRCLE

Arshad è il fondatore dell'Osho Inipi Circle (1996). Sul finire degli anni ’90, nell’Osho Inipi Circle prende forma il lavoro delle Separazioni Fondamentali. La trasformazione attiva delle separazioni comporta un cambio radicale del proprio life-style. Essendo centrata sulla riappropriazione del relazionarsi con sé, gli altri e la natura, la sua applicazione è soprattutto nel vero e proprio modo di vivere. Per questo il lavoro tende all’arricchimento e trasformazione della coscienza individuale, e insieme storica, sociale, scientifica, culturale, artistica. Anche tra meditatori e gruppi di crescita, la separazione da madre terra non è sempre inclusa. Questo elemento è invece di basilare importanza, in quanto condizione imprescindibile per un corretto flusso energetico nel sistema umano. Si è completamente dimenticata la scienza delle relazioni tra noi e il resto, la natura in particolare. Ciò influenza tutte le altre separazioni, paure e difficoltà dell’individuo. D’altro canto, il rapporto con la natura è di per sé insufficiente al benessere dell’uomo contemporaneo. Necessita di avere radici profonde nella meditazione e nel ricco tesoro della terapia umanistica.

Dall’unione di questi elementi, nasce un lavoro che avvicina le distanze e scioglie le paure.

  • Osho: per trasformare la separazione dal sé
  • Inipi: per guarire la separazione dalla natura
  • Circle: per lasciar andare la separazione dall’altro 

 

In tutti questi anni, l’Osho Inipi Circle ha fatto emozionare, crescere, abbracciare,
piangere, ridere, diventare amici e connettere alla terra centinaia di persone.

Sannyas significa lasciar andare l'idea di essere separati dall'esistenza. La stessa idea che siamo separati è il problema.
Non lo siamo, ma continuiamo a vivere con questa idea che siamo separati.
       
Osho, “The Last Testament”, vol. 4, 1985

LA ROSA DEI VARCHI

La Rosa dei Varchi (qui a destra) è un’interpretazione grafica e simbolica di alcuni momenti di particolare energia vibrazionale tra le onde provenienti dal cosmo e quelle emanate dalla Terra: i Varchi. Sono date sacre e importanti per tutte le culture del pianeta. La Rosa dei Varchi, elaborata dall’Osho Inipi Circle, sintetizza scienze e conoscenze di diverse tradizioni, ponendole al servizio di un uomo contemporaneo, sia scientifico che spirituale. L'OIC ha proposto gruppi in sintonia con i Varchi a partire dal 1998, con l'intento di concludere questo ciclo alla fine del 2012 dopo averlo portato avanti per 14 anni. Attualmente l'OIC propone i suoi appuntamenti indipendentemente dal calendario dei Varchi.

Tutti gli eventi si ripetono in un certo ordine. Se l’arrivo del divino è successo in un particolare momento, in un certo giorno in un certo mese, il prossimo anno nello stesso momento ti puoi aspettare che accada ancora. Il momento è diventato potente, e in quel momento l’energia divina può fluire ancora.
Osho, “Hidden Mysteries”, cap. 2, 6 jun 1971

 

NEI GRUPPI DELL'OIC
I gruppi sono totalmente innovativi, originali e sempre diversi; un approccio a 360° per la coscienza. 

  • meditazioni, discorsi e letture di Osho
  • contatto con la natura, Osho Inipi (capanna sudatoria, sempre facoltativa), danza, rituali
  • il cerchio, cooperazione, creatività, sharing, social meditation, sessioni, celebrazione, divertimento
  • decondizionamento, aspettative, coinvolgimento
  • cultura, storia, arte, scienza, religioni, informazione, tradizioni, miti –in una visione multimediale, globale e contemporanea
  • ausilio dell’Aura-Soma, del mondo del colore, di altre discipline, tecniche e insegnanti
  • coscienza individuale, sociale e ambientale
  • i gruppi sono aperti a tutti, a chi medita da tempo e a chi è alla sua prima esperienza

Quando la scienza ha scavato a fondo ha trovato che c'è solo energia, e quando la spiritualità ha scavato dentro, ha trovato che esiste solo lo spirito, o atman, o anima.
E l'anima è energia.

Il tempo in cui si raggiungerà la sintesi di scienza e religione è proprio dietro l'angolo, e la distanza che separa questi due elementi semplicemente sparirà.
Quando è stato provato che il gap tra materia e Dio è falso, allora anche il gap tra scienza e religione non potrà esistere a lungo.
Se mente e materia non sono due, come possono essere due scienza e religione?
La separazione di scienza e religione dipendeva dalla separazione tra materia e mente.

Osho, “In search of the miracolous”, vol 1 cap 2 3 may 1970

LEGGI I COMMENTI DEI PARTECIPANTI
ai gruppi più recenti con Arshad e OIC Staff



LO STAFF
Un cerchio può essere composto soltanto da persone che si amano e che ricercano insieme. L’anima dell’OIC è il suo grande Staff, capace di trasmettere fiducia, supporto e amore ai partecipanti. E’ parte integrante del processo di trasformazione, è di sostegno nelle meditazioni, nelle sessioni e nelle emozioni. E’ lo Staff a tenere sempre alta l’energia del gruppo, a contagiarlo di amichevolezza e totalità. L’OIC conta su uno Staff numeroso e di qualità; molti dei componenti sono nel team da parecchi anni, hanno grande esperienza e diverse abilità. Pregio maggiore, il fatto di essere tutti veri amici.

 

 




VIDEO
 
Event Osho Festival Viareggio 2011
1° parte: warmup
durata 7.08
Event Osho Festival Viareggio 2011
2° parte: coscienza individuale
durata 9.57
 
 Event Osho Festival Viareggio 2011
3° parte: coscienza sociale
durata 6.28
  Event Osho Festival Viareggio 2011
4° parte: coscienza ambientale - Zorba the Buddha
durata 11.09
 
 Event Osho Festival Viareggio 2011
5° parte: abbracci e namastè - Osho on desire
durata 6.39
  Event Osho Festival Viareggio 2011
6° parte: i sogni son desideri - Osho celebration
durata 12.49
 Event Osho Festival Viareggio settembre 2010
durata 15 minuti (slideshow)
Event Soulsysma, Osho Festival Riccione 2010
durata 15 minuti
   
 
LA CIVILTA' EMPATICA
La qualità empatica, cioè la capacità dell'essere umano di comprendere le emozioni dell'altro senza per questo doverne condividere  lo stato d'animo o i giudizi, ha cambiato l'approccio contemporaneo alle cosiddette "relazioni di aiuto" e ha aperto nuove frontiere alla civiltà del Sapiens. Jeremy Rifkin è un saggista ed economista, prolifico autore e soprattutto da lungo tempo attivista sociale e pacifista. Questo che presentiamo  è un video assolutamente imperdibile: si tratta di una spassosissima animazione veloce dei concetti espressi da Rifkin sull'empatia globale umana. Davvero geniale, è in inglese con i sottotitoli in italiano; sicuramente, anche se parlate inglese, avrete bisogno di fermarvi e rallentare, perchè l'animazione segue ritmi accelerati, e  probabilmente lo vedrete più volte.


in inglese con sottotitoli italiani - 10.40 minuti

INTERVISTA A FRITJIOF CAPRA
Friftjof Capra è un fisico teorico e ispiratore della teoria dei sistemi, tra i punti di riferimento dell'unione tra scienza e misticismo. In questa intervista fatta a Cortona, Italia, nel 2009 dalla Associazione Asia, Capra tratta problemi come l'ecologia, l'ambiente, la sostenibilità economica.


in italiano - 17 minuti